Don’t be a stranger. Dieci film per un anno, scelti da Francesco Pandini

Oggi è l’ultimo appuntamento con i “Dieci film per un anno”, e, come già per i dischi, sono sempre io a chiudere le danze – e scusate la terza persona nell’immagine e nel titolo, ma le manie di grandezza mi perseguitano. Dopo le selezioni di Stefano, Andrea e Lara – tra le persone che più m’influenzano, quando si tratta di decidere cosa guardare la sera – tocca a me: niente di cui non abbiate già letto da qualcun altro, qui, ma se non altro avrete anche la mia versione dei fatti. Buona lettura, buona visione.

Continue reading “Don’t be a stranger. Dieci film per un anno, scelti da Francesco Pandini”

Advertisements

Nodi, incastri, fratture. Dieci film per un anno, scelti da Lara Marziali

Terzo giorno. Stiamo arrivando alla fine del nostro “Dieci film per un anno”, e oggi tocca a Lara Marziali raccontarci cosa l’abbia colpita (e quanto e perché, dettagliatamente) nel corso di un 2017 che – nessuno di noi potrebbe negarlo – non è certo stato parco di grandi film. Solo due cose su di lei, prima di lasciarvi alle sue parole: Lara è una mia collega, la conosco da tre anni e – per via della sensibilità con cui guarda al mondo intorno e del modo in cui si appassiona alle cose – anche in fatto di cinema per me è una certezza (lo scoprirà da qui, dato che non gliel’ho mai detto prima). Chiederle di partecipare a questo progetto è stata una scelta naturale, di cui vado assolutamente orgoglioso: il perché lo capirete leggendo.

Continue reading “Nodi, incastri, fratture. Dieci film per un anno, scelti da Lara Marziali”

Un fascio di luce nel buio. Dieci film per un anno, scelti da Andrea Limone

Dopo i dieci film di Stefano, oggi tocca ad Andrea raccontarci il suo anno davanti al grande schermo. Per farla breve: non fosse stato per lui, io non sarei mai diventato l’appassionato di cinema che sono diventato. Leggendo, non vi sarà difficile cogliere lo stesso entusiasmo che ha contagiato me dalla prima volta che ho avuto modo di parlare con lui della Settima Arte. E d’altra parte, direbbe forse Max Collini, a uno che ha fatto la tesi di laurea su John Carpenter bisognerebbe come minimo intitolare una sala cinematografica davanti a un ipermercato.

Continue reading “Un fascio di luce nel buio. Dieci film per un anno, scelti da Andrea Limone”

Il filo del rasoio. Dieci film per un anno, scelti da Stefano Guerini Rocco

Devo ammetterlo, non avevo assolutamente pensato a questo “Dieci film per un anno”. Per me era già un bel successo aver raccolto cinque amici sul mio blog e aver pubblicato – a fine 2017 – le loro selezioni di dischi dell’anno. Per il cinema proprio non era previsto.
E invece è successo che Stefano Guerini Rocco – che è un caro amico e il cinema lo studia per lavoro, oltre che per passione – mi ha offerto un articolo sulle migliori pellicole dell’anno appena concluso. Non avrei potuto rifiutare in alcun modo: i suoi pezzi, come vedrete, sono piccole opere d’arte di precisione, sentimento e acume. Non amo però le asimmetrie e così, come per la musica, ho raccolto intorno a lui una piccola redazione di amici per realizzare un progetto compiuto: stavolta siamo solo in quattro, ma, a partire da oggi e uno alla volta, vi racconteremo quello che secondo noi è stato il miglior cinema del 2017.

Continue reading “Il filo del rasoio. Dieci film per un anno, scelti da Stefano Guerini Rocco”

Testarde, persistenti illusioni. Dieci dischi per un anno, scelti da Francesco Pandini

Arriviamo alla fine dei “Dieci dischi per un anno”, un piccolo progetto di cui vado davvero fiero. Nei giorni precedenti avete letto le classifiche di cinque amici (Alessandro, Rosanna, Filippo, Andrea e Valentina) appassionati di musica, gente che non potrebbe vivere senza suoni e idee importanti dietro a quei suoni: “che cos’è la vita senza una dose di qualcosa, una dipendenza?”, direbbe Bianconi. Oggi tocca a me, chiudere: qui sotto vi lascio la mia decina.

Dieci dischi per un anno, scelti da me Continue reading “Testarde, persistenti illusioni. Dieci dischi per un anno, scelti da Francesco Pandini”

Qualcosa per guarire. Dieci dischi per un anno, scelti da Valentina De Rossi

Stiamo arrivando alla fine: domani toccherà a me scrivere l’ultimo pezzo di questo “Dieci dischi per un anno”. Oggi però facciamo un salto dalle parti dell’Americana e delle chitarre (che non mancavano, peraltro, nei post precedenti) con la selezione di Valentina De Rossi. Che sta qui perché, tra le tante cose che le vorrei rubare, c’è anche quel suo guardare ancora e sempre alla musica con meraviglia: chi se lo scorda, il suo sorriso al Primavera 2015.

Dieci dischi per un anno, scelti da Valentina De Rossi Continue reading “Qualcosa per guarire. Dieci dischi per un anno, scelti da Valentina De Rossi”

Sentire e riascoltare. Dieci dischi per un anno, scelti da Andrea Limone

A due terzi del percorso, arrivano i dieci dischi per un anno di Andrea Limone. Una presenza obbligata, la sua, per la capacità di sintetizzare in poche, semplici parole emozioni e concetti che a me richiedono sempre complicati arzigogoli. La forza di chi le cose le sa e le possiede per davvero, immagino. Senza contare la commozione di veder citato un disco che nel 2008 è stato uno dei nostri primi amori musicali condivisi: lo scoprirete leggendo questo pezzo, come sempre centratissimo.

Dieci dischi per un anno scelti da Andrea Limone Continue reading “Sentire e riascoltare. Dieci dischi per un anno, scelti da Andrea Limone”